Oroscopo, che cosa è lo zodiaco?

zodiaco-oroscopo-internazionale

Se siete appassionati lettori dell’Oroscopo Internazionale, sappiate che tutto ciò che vi occorre per cercare di essere aggiornati su quanto accade nella mente di Rob Brezsny è semplicemente relativo alla conoscenza del vostro segno zodiacale. Ma cosa è lo zodiaco?

Lo zodiaco è definibile come una fascia della volta celeste che comprende i percorsi apparenti della luna e dei pianeti. Le stelle dello zodiaco sono poi state raggruppate in costellazioni, cui sono stati assegnati dei nomi di esseri viventi, reali o di fantasia.

Nell’astrologia occidentale, lo zodiaco è suddiviso in dodici parti uguali, di 30° di ampiezza ciascuna, dette segni zodiacali. I segni zodiacali ricevono il nome delle dodici costellazioni, ma per il resto le stesse sono state ignorate dall’astrologia tradizionale, che prende in esame solamente le componenti mobili del cielo (sole, luna e pianeti).

Con un piccolo approfondimento, si scopre dunque che i simboli più antichi (Toro, Scorpione, Leone, Acquario) indicavano i quadranti dei cielo riconducibili agli equinozi e ai solstizi. La precessione degli equinozi ha permesso di passare alle costellazioni successive, come Ariete, Bilancia, Cancro, Capricorno. In particolare, Toro e Ariete corrispondono all’inizio dell’equinozio di primavera (le greggi ricominciano a figliare), la Bilancia è il simbolo dell’equilibrio tra la notte e il giorno, lo Scorpione, simbolo di oscurità, simboleggia invece il declino del potere del sole.

Ancora, il Leone - simbolo del fuoco – rappresenta il caldo estivo, mentre il Cancro, che procede indietreggiando, rappresenta la ritirata del sole dal punto più settentrionale nel solstizio d’estate. Infine, l’Acquario, che è portatore d’acqua, corrisponde all’inizio della stagione piovosa. I Pesci simboleggiano il ritorno alla vita e il nuovo inizio dell’agricoltura.

 Ad ogni segno zodiacale, pertanto, è ben possibile individuare un significato particolarmente evocativo… lo sapevate?